Vocal Coaching US/UK/AU
+39 0331/1816160

Terapia del linguaggio

La voce che non sai di avere

La voce che non sai di avere

Ecco l’estratto dalla mia intervista su Class Magazine di Settembre!

Piu consapevolezza di se e maggiore sicurezza nelle proprie capacita comunicative. Un obiettivo che si puo raggiungere con un percorso mirato, come spiega Mylena Origgi, vocal coach, ideatrice del metodo Inborn voice e autrice del libro La via della voce (Inborn Voice).

«Questo approccio, diverso dal normale vocal coaching, mira a connettere la voce esterna con quella interna, determinando un riallineamento vocale. In questo modo, si aumenta l’espressivita comunicativa».

Tra i clienti di Mylena Origgi, non a caso, non ci sono solo cantanti e attori, ma manager e professionisti che vogliono acquisire piu sicurezza nell’espressivita verbale.

«Diventare rossi in viso, avere una voce monotona e non riuscire a trasmettere le emozioni attraverso la vocalita sono le problematiche piu diffuse», spiega l’esperta. «Gli interventi sono soggettivi e motto legati anche al vissuto emotive della persona>>.

Ma i risultati sono garantiti. «Anche per chi è del tutto afono».

Ecco l’articolo originale

Il modo di parlare influenza il cervello

Il modo di parlare influenza il cervello

Lo sapevate che il nostro modo di parlare ha delle influenze dirette sulla nostra personalità e sul nostro cervello? I nostri cinque sensi (vista, udito, gusto, olfatto e tatto) influenzano la nostra percezione del mondo e anche il modo in cui comunichiamo con gli altri, non solo nella forma orale, ma anche in quella scritta.

Dato che il nostro pensiero si riflette nel modo in cui parliamo, sarà evidente a tutti che imparando a parlare e a comunicare in modo più efficace, si costruirà una nuova e più potente rete neurale all’interno del nostro cervello. Questo porterà inevitabilmente anche a cambiare il nostro pensiero.

Ad esempio, ogni cultura presente sul pianeta ha un modo di pensare, e quindi un modo di comunicare, diverso dalle altre. Questo si nota quando una persona parla in una lingua diversa dalla sua e mantiene un accento. Lo stesso avviene anche all’interno di una stessa popolazione. Ad esempio un Californiano avrà un accento ben diverso chi vive nel Massachusetts.  Un Inglese parlerà e scriverà diversamente da un Americano o da un Australiano. Questo fatto è più evidente in chi parla inglese come seconda lingua. Ad esempio un giapponese avrà uno schema di pensiero totalmente diverso da uno spagnolo. Queste differenze possono influenzare, e rovinare, la comunicazione che avviene tra le parti, anche se queste parlano la stessa lingua. Tutte queste differenze sono dimostrate scientificamente, grazie all’analisi delle onde celebrali.

E’ importante non scordare che il nostro cervello elabora suoni, immagini, gusti, odori e sensazioni tattili. Quando comunichiamo, scegliamo di ridurre la nostra esperienza al significato di una singola parola. Provate a pensare un attimo a quante Volte utilizzate parole assolute come “meraviglioso”, “assolutamente”, “sicuro”, “fantastico”. Sono parole utilizzate per rappresentare idee diverse tra loro nel tentativo di trasmettere agli altri un qualche tipo di informazione.

Detto questo è cruciale imparare a parlare in modo più consapevole, attraverso delle lezioni morate con il metodo Inborn Voice. Mylena ha oltre 30 anni di esperienza e di risultati eccezionali ottenuti grazie al suo particolare metodo di insegnamento. Il metodo Inborn Voice è stato sviluppato per ridare piena espressività vocale alle persone, in modo da sviluppare al meglio la propria personalità ed identità.

Autismo e Inborn Voice: una nuova terapia

Autismo e Inborn Voice: una nuova terapia

autism-stacking-cans_2nd_edit

Cos’è l’Autismo?

L’autismo è un disturbo dello sviluppo cognitivo che può influire anche sulle capacità comunicative e di socializzazione. Negli Stati Uniti questa diagnosi è spesso allargata anche a casi minori, indicando un autism spectrum disorder (ASD). Le persone oramai cresciute che dimostrano un ASD generalmente mostrano questi tratti caratteristici:

  1. Ripetono continuamente comportamenti semplici, come allineare o impilare oggetti
  2. Non sentono la necessità di socializzare e non hanno piena consapevolezza del proprio corpo

Il problema più importante che affligge chi sviluppa una ASD è proprio la difficoltà di linguaggio, che poi porta ad una spirale negativa che porterà solo a richiudersi a riccio.

Una persona autistica potrebbe: 

  1. Non parlare affatto
  2. Emetterei piccolo suoni come squittii o miagolii
  3. Ripete frequentemente suoni o parole sentite dagli altri
  4. Vocalizzare indistintamente
  5. Parlare con una voce del tutto distaccata e priva di espressività
  6. Avere difficoltà a giocare con le parole
  7. Avere scarsa comprensione dell’uso simbolico delle parole

Come è facile immaginare, tutte queste difficoltà portano chi ne è affetto a incontrare lentezza e ostilità all’apprendere qualunque altra cosa sia trasmissibile attraverso il linguaggio. Occorre insegnare loro, in un modo innovativo e adatto, come migliorare l’espressività della voce, del corpo, del volto e di tutto il resto. Questo è il momento dove Mylena Vocal Coach ed il metodo Inborn Voice scendono in campo per migliorare la qualità di vita di che è soggetto ad autismo e di chi gli sta attorno.

Inborn Voice è radicalmente diverso dalle tradizionali terapie logopedisti che attualmente in uso:

  1. Ci teniamo moltissimo a che il bambino non abbia la percezione di essere “sbagliato”. Quindi quando occorre osservare o intervenire sul bambino, lo facciamo sempre in casa sua.
  2. Iniziamo sempre ad osservare le cose passivamente per valutare se e come il metodo Inborn Voice può essere d’aiuto. In caso affermativo, iniziamo a lavorare sui genitori. Questa è la prima rivoluzione del metodo, infatti è inutile insegnare qualcosa al bambino che poi non potrà apprendere dai genitori. Insegnando ai genitori, il bambino avrà possibilità di usufruire di più ore di “buona comunicazione”.
  3. Valutiamo i progressi, sempre passivamente, lasciando sempre il compito formativo ai genitori. Solo quando il bambino è sufficientemente grande e consapevole, potrà iniziare la formazione personale diretta.

Ecco alcuni benefici del metodo Inborn Voice rispetto alla logopedia tradizionale:

  1. I genitori possono vedere dei risultati anche già nella prima settimana, specialmente con i bimi più piccoli.
  2. I bambini iniziano a dimenticare di essere “sbagliati” e iniziano a percepirsi come “perfetti” o persino “speciali”.
  3. I bambini inizieranno naturalmente ad interagire con I coetanei, entrando in una spirale positiva.
  4. I bambini iniziano a sviluppare una migliore consapevolezza di se e dello scorrere del tempo.

Le ricerche in corso stanno dimostrando che il metodo Inborn Voice può essere molto efficace in tutti i casi di autismo, specialmente se si interviene in giovane età, quando i neuroni specchio sono ancora al massimo della loro attività.

Contattate Mylena per approfondire questo delicato discorso in privato