English Version

Lo stile è molto di più della verità, perché dimostra la realtà.

Stile vocale

Cosa è lo stile vocale?

Quante volte avete sentito parlare di Stile vocale prima d'ora? Probabilmente mai. Avete sempre sentito usare tanti altri termini, più o meno a sproposito, ma nell'ambito della voce tutto quello che costituisce l’impronta vocale particolare e la personalità di un individuo definiscono proprio il suo stile.

Ogni persona ha un proprio stile vocale che rispecchia la sua idea di personalità che vuole mostrare al mondo. La problematica è che quello che una persona pensa di "sentire" con le orecchie in realtà è del tutto diverso da quello che percepiscono gli altri. Più una persona cerca di costruire un sè diverso dalla realtà, e meno si riconoscerà in una registrazione vocale.

Molte persone, quasi tutte inconsapevolmente, parlano con una tonalità di voce più alta o più bassa di quella che sarebbe loro naturale. Questo effetto si è prodotto in gioventù quando, nel tentativo di farsi sentire meglio, anziché alzare il volume, cosa che è stata vietata loro con un bel "non urlare", tendono ad alterare la tonalità per differenziarla da quella delle persone circostanti.

Il compito di un Vocal Coach è quello di rafforzare lo stile vocale di una persona, non quello di cercare di elaborare il suo timbro o la sua vocalità. Perché se è vero che la voce cambia assieme al suo proprietario, è vero anche l'inverso: alterando la voce nel tentativo di creare qualcosa di "speciale" si rompe un equilibro psicosomatico per cui, prima o poi, la persona che l'ha fatto andrà incontro a profonde crisi esistenziali. Questo fatto è leggibile in tutte le biografie dei cantanti che, in nome del successo, hanno sacrificato tutto se stessi arrivando persino a gesti estremi, come l'autodistruzione.

Una voce dinamica

Una voce dinamica è una voce che esprime se stessa con delle ampie varietà di volumi, di toni, di ritmi e di enfasi.
La monotonia esprime, come dice la parola stessa, noia e scarso interesse nel messaggio che si sta comunicando. Dato che è indispensabile riuscire a mantenere sempre elevata l'attenzione di chi ascolta, bisogna rendere interessante il messaggio che vogliamo trasmettere attraverso l’uso della voce. Eppure la differenza tra un bravo comunicatore (o cantante) e uno qualunque sta proprio nella padronanza della dinamica vocale.

Quando si parla di voce non bisogna mai sottovalutare l’importanza dei silenzi, ovvero i brevi momenti di pausa di un discorso o di una canzone. In questi momenti solo la voce rimane in silenzio, tutti gli altri linguaggi paraverbali di cui siamo dotatati sono iperattivi: quello del corpo, quello degli occhi e quello subliminale.