Vocal Coach US/UK/AU
+39 0331/1816160

Politici

Come misurare il miglioramento della voce?

Come misurare il miglioramento della voce?

Se non si può misurare, non si può migliorare. Questa frase, che ha senso in un ambiente matematico, è stata applicata ovunque, a volte senza troppa considerazione.

Come si può misurare qualcosa di “intangibile” come il miglioramento della voce? Scopriamolo assieme!

Continua a leggere…

A cosa serve il riallineamento Vocale Inborn Voice?

A cosa serve il riallineamento Vocale Inborn Voice?

Raramente ho bisogno di spiegare lo scopo ultimo di un corso di vocal coaching Inborn Voice. Le persone che comprendono da sole che migliorare le proprie capacità di comunicazione e la propria voce sono il primo passo per migliorare le proprie capacità emotive e lavorative, sono quelle che sono anche sufficientemente determinate a conquistare il successo.

Non si può capire con la mente una necessità dello spirito. Tuttavia, vale la pena di spiegare qualcosa per chi ha bisogno di un aiuto che non ha ancora identificato.

Il punto è prendere il controllo. Prendere il controllo del proprio spazio personale, della propria vita e del modo di esprimere agli altri i propri sentimenti e le proprie idee. C’è solo un modo per farlo: parlando.

Continua a leggere…

E’ possibile tradurre tra parole ed emozioni?

E’ possibile tradurre tra parole ed emozioni?

La domanda più frequente che mi viene posta, sia di persona, sia via email è: “Non capisco cosa sia l’Inborn Voice”, oppure “Qual è la differenza tra in metodo Inborn Voice e il vocal coaching tradizionale?”.

La risposta più semplice e comprensibile è “Provare per credere”. Infatti basta un solo incontro per comprendere quanto il metodo Inborn Voice sia efficace e diverso da quello a cui siamo abituati.

Per chi invece ha bisogno di riconoscere quanto sia sostanziale la differenza tra Inborn Voice e il Vocal Coaching tradizionale prima di impegnarsi ad affrontare anche un solo incontro con me, penso che il modo migliore sia quello di fare il paragone con una lingua straniera.

Tutti avrete avuto modo di ascoltare o parlare lingue come l’inglese, il francese o lo spagnolo. Potrei anche fare il paragone con lingue più lontane dalla nostra, come il Giapponese, ma penso che a titolo esemplificativo sia opportuno considerare l’inglese, dato che è considerata la lingua più diffusa al mondo.

Le parole che usiamo per descrivere un oggetto, una situazione o un’emozione, sono dei contenitori, più o meno precisi, di un’idea che nasce e vive dentro di noi.

Continua a leggere…

5 consigli per parlare indossando una mascherina

5 consigli per parlare indossando una mascherina

Anche se in televisione continuano a mostrarci conferenze stampa e interviste di personaggi più o meno noti che non indossano le mascherine protettive, che ricordiamolo sono una barriera difensiva più per non contagiare gli altri che per prevenire il nostro contagio, chiunque ne abbia indossata una, si sarà subito reso conto di avere dei problemi a respirare, a parlare e soprattutto a farsi comprendere.

Tra le centinaia di email che ricevo quotidianamente, ultimamente le ricevo sempre più spesso da persone che trovano difficile parlare e farsi ascoltare attraverso una mascherina di tipo medico o chirurgico. Chiaramente se utilizzate una maschera antigas, il discorso diventa ancora più complicato. Non fatevi trarre in inganno dai film di Hollywood, la finzione è sempre lontana dalla realtà.

Chiaramente chi ha alle sua spalle una buona formazione vocale, sarà in grado di emettere suoni e articolare parole in modo molto più efficace, anche attraverso una mascherina.

Normalmente chi prova a parlare a lungo attraverso una mascherina si ritrova con qualche infiammazione all’apparato fonatorio, come abbassamenti di voce, raucedine, o tonalità fastidiose. sbalzi di toni.

Continua a leggere…

La comunicazione gestuale all’epoca del Corona Virus

La comunicazione gestuale all’epoca del Corona Virus

Quando lavoro sulla voce delle persone che cercano di migliorare la propria posizione socio-economica, spesso mi trovo a far notare cose e ad insegnare atteggiamenti che dovrebbero essere lontani da noi, in qualità di essere umani evoluti.

Se osservate con attenzione le persone che abbiano “meritato” e non “ottenuto” un qualche tipo di affermazione personale nella loro vita professionale o sociale, sarà semplice notare delle differenze con una persona normale. Le differenze sostanziali non sono legate ad un modo forbito di usare la voce, ad un vestito elegante o ad una pletora di “followers”. Infatti tutti questi elementi possono essere aggiunti, costruiti o persino acquistati. Occorre osservare con attenzione per notare che le differenze non sono elementi aggiunti, ma elementi rimossi.

Molti dei miei clienti, professionisti, imprenditori, amministratori delegati, ma anche attori e cantanti, arrivano da me dopo avere seguito un qualche tipo di formazione vocale, dalla dizione alla recitazione, dalla presentazione al parlare in pubblico, che ha pretesto di insegnare loro, ovvero di aggiungere, qualcosa in più.

I miei insegnamenti sono più sottili ed efficaci, infatti in non pretendo di aggiungere nulla, pretendo solamente di eliminare qualcosa che già esiste e che rovina la bellezza della comunicazione umana.

Continua a leggere…