Vocal Coaching US/UK/AU
+39 0331/1816160

Come evitare intercalari e pause sonore

Come evitare intercalari e pause sonore
Carolyn Kennedy

Caroline Kennedy

Vi riscoprite spesso a parlare utilizzando degli intercalari, ovvero parole ripetute come “cioè”, “sai”, oppure vi ascoltare riprodurre lunghe pause sonore tra una fase e l’altra, ad esempio una lunga “eeeee”? Provate a registrarvi e a contare quante volte ripetete queste parole o queste pause all’interno di un discorso. Potreste scoprire che è proprio questo strano modo di parlare ad impedirvi di ottenere o di mantenere relazioni lavorative o sentimentali durature. Infatti questo modo di parlare distrae le altre persone e impedisce loro di rimanere concentrati sull’idea, sul pensiero, che volete comunicare. Inoltre, se vi riscoprire terminare le frasi con un accento crescente, a mo’ di domanda, non fate altro che comunicare agli altri i vostri dubbi ed apparire come una persona poco degna di fiducia. Non è improbabile perdere un lavoro o un affetto a causa di questo modo di parlare.

In America ci sono diversi casi emblematici, come ad esempio Carolyn Kennedy in questo discorso del 2008. Nel suo parlare non è riuscita ad attirare l’attenzione degli ascoltatori senza continuare a ripetere “you know”, ovvero “come sapete”, dimostrando la sua insicurezza. Man mano che si vogliono assumere ruoli importanti nella vita sociale o lavorativa, è importante riuscire a comunicare al meglio.

Al fine di eliminare queste cattive abitudini niente è più funzionale del metodo Inborn Voice, ma potete anche provare da soli. Ecco come:

  1. Filmatevi mentre parlare. Annotate tutte le parole inutili e le sonorità di pausa. Probabilmente avrete anche difficoltà a riconoscerle tutte. Nel caso fatevi aiutare.
  2. Studiate il modo di parlare di qualcuno che vi ispira fiducia. Oggi è possibile trovare video di chiunque, quindi non avrete problemi a trovare video blog o interviste di personaggi di rilievo. Annotate l’eventuale presenza di intercalari o di pause sonore e individuate il loro modo di esporre le idee.
  3. Seguite un training Inborn Voice. Noi offriamo lezioni specifiche per chiunque sia già consapevole di questo problema, specialmente se è un politico o un personaggio pubblico che deve prepararsi per un’intervista.

In definitva, tutti possono diventare splendidi oratori. Basta solo riuscire a tirare fuori la propria Inborn Voice.

Perchè Barack Obama è uno dei migliori oratori al mondo?

Perchè Barack Obama è uno dei migliori oratori al mondo?

Le persone sono sempre rimaste meravigliate di fronte alle capacità di comunicazione di Barak Obama, fin da quando la corsa per la Casa bianca lo ha portato alla notorietà. Anche se probabilmente non ha scritto lui tutti i discorsi che ha tenuto, è stato sicuramente in grado di toccare profondamente l’emozione di chi lo ha ascoltato. E’ stata proprio questa abilità ad aiutarlo a vincere due volte le lezioni presidenziali. E’ stato il primo presidente Democratico dopo Franklin D. Roosevelt a riuscirci.

Ecco tre elementi che rendono Barack Obama un grande oratore e che ognuno di voi può sviluppare attraverso il metodo Inborn Voice:

  1. Mettere in contrasto il problema e una sua soluzione. Riesce a guadagnarsi la fiducia degli elettori perchè mette sempre in confronto il problema e una sua soluzione. Questo tipo di confronto riesce sempre a scatenare nel profondo l’emotività del pubblico. Ad esempio, “Si può vincere, si può perdere; vincere sempre è davvero poco probabile”.
  2. Ripetizione. Non è più una sorpresa ascoltare un politico come Barack Obama ripetere più volte i messaggi e le idee che ritengono le più efficaci. Questa tecnica è tanto antica quanto la nostra storia. E’ una figura retorica chiamata anaphora, ovvero la ripetizione di una frase all’inizio di più frasi. Ad esempio, “Potrete sentire la determinazione nella voce di un giovane assistente… Potrete sentire l’orgoglio nella voce di un volontario… Sentire tanto patriottismo nella voce di un soldato…”
  3. Ritmo e Volume. Tutti i più grandi intrattenitori sono in grado di controllare con dovizia il ritmo e il volume della loro voce. A volte rallentano o parlano sottotono per lasciare spazio al pubblico e innescare una loro reazione. A volte parlano con ritmo incalzante e con volume deciso per far comprendere a tutti l’importanza delle parole che vengono dette.

Anche voi potrete imparare e padroneggiare queste, e molte altre tecniche grazie al metodo Inborn Voice. In pochissimo tempo riuscerete a intrattenere qualunque platea senza annoiarla o apparendo ridicoli. Contatta Inborn Voice per ricevere più informazioni sui diversi percorsi formativi utili a migliorare le tue capacità di parlare in pubblico o di socializzare. Inborn Voice opera a livello internazionale con sedi in Italia, Europa e negli Stati Uniti, oltre che con lezioni online.