Vocal Coaching US/UK/AU
+39 0331/1816160
  • 5 consigli per parlare indossando una mascherina

Anche se in televisione continuano a mostrarci conferenze stampa e interviste di personaggi più o meno noti che non indossano le mascherine protettive, che ricordiamolo sono una barriera difensiva più per non contagiare gli altri che per prevenire il nostro contagio, chiunque ne abbia indossata una, si sarà subito reso conto di avere dei problemi a respirare, a parlare e soprattutto a farsi comprendere.

Tra le centinaia di email che ricevo quotidianamente, ultimamente le ricevo sempre più spesso da persone che trovano difficile parlare e farsi ascoltare attraverso una mascherina di tipo medico o chirurgico. Chiaramente se utilizzate una maschera antigas, il discorso diventa ancora più complicato. Non fatevi trarre in inganno dai film di Hollywood, la finzione è sempre lontana dalla realtà.

Chiaramente chi ha alle sua spalle una buona formazione vocale, sarà in grado di emettere suoni e articolare parole in modo molto più efficace, anche attraverso una mascherina.

Normalmente chi prova a parlare a lungo attraverso una mascherina si ritrova con qualche infiammazione all’apparato fonatorio, come abbassamenti di voce, raucedine, o tonalità fastidiose. sbalzi di toni.

Dato che ci tengo molto a preservare la salute vocale, ecco i miei cinque consigli per parlare indossando una mascherina per difendersi dal CoronaVirus:

  1. Respirare sempre attraverso il naso
    Dato che la portata d’aria che passa attraverso la mascherina, se bene indossata, è molto inferiore a quella a cui si è abituati normalmente, si tende inconsciamente a respirare con la bocca.
    Ebbene è bene continuare a respirare attraverso il naso sia per scaldare e umidificare l’aria che entra nei nostri polmoni, sia per filtrare ulteriormente le particelle di polveri sottili o altro che passerà comunque dalla mascherina.
  2. Effettuare respiri più lenti e profondi.
    Come abbiamo visto attraverso la mascherina l’aria che possiamo immettere nel nostro corpo è minore del consueto. Dato che non è possibile cambiare il proprio atteggiamento respiratorio in maniera autonoma, è bene cercare di effettuare respiri più lenti, ovvero distribuiti nel tempo, e profondi.
  3. Limitarsi a comunicare l’essenziale
    Quando si indossa un mascherina, al lavoro o fuori casa, è bene cercare di essere il più concisi possibile. Evitare di chiacchierare del più e del meno, di argomenti inutili o di cose non essenziali. In questo modo eviterete di andare in apnea e di rimanere col fiato corto.
  4. Parlare lentamente
    Cercate di parlare lentamente, come se stesse parlando ad uno straniero, scandendo tutte le parole e cercando di fare scendere il ritmo. Immaginate di parlare in una stanza con un forte riverbero, con una grande rimbombo, aspettate che ogni parola sia arrivata a destinazione prima di pronunciare la successiva.
  5. Non alzare il volume della voce
    Molte persone tendono inconsciamente ad aumentare il voce, un po’ perché non sentono più bene il loro stesso suono dalle orecchie, dato che è attutito dalla mascherina, un po’ perché l’altra parte comunica di non avere compreso il messaggio.

Se avete altre domande, scrivetele pure qui sotto!

Lascia un commento