English Version
+39 0331/1816160
  • L’ASMR viene citata a sproposito parlando degli spot televisivi trasmessi durante il Super Bowl

L’ASMR viene citata a sproposito parlando degli spot televisivi trasmessi durante il Super Bowl

Beh, come persona non sopporto bene le notizie false o fuorvianti, ma come vocal coach non posso lasciare passare quelle che riguardano la salute vocal o sull’uso della voce. Ecco cosa è successo.

Partiamo dal definire cosa sia effettivamente l’ASMR. E’ l’abbreviazione di Autonomous Sensory Meridian Response, in Italiano “Risposta Autonoma del Meridiano Sensoriale”. Già dalla definizione si capisce che è qualcosa che accade autonomamente, senza alcun controllo, ed per di più che è una risposta ad uno stimolo. Non è quindi qualcosa che ha a che fare direttamente con i suoni, specialmente con la voce, come vogliono fare intendere i giornalisti che ne stanno parlando a dismisura. Chiaramente lo stimolo esterno può anche essere un suono, anche prodotto da una voce umana. Probabilmente qualcuno ha usato erroneamente questo termine molto tempo fa, ma ce n’è uno migliore, come vi mostrerò più avanti.

Probabilmente ognuno di voi ha sentito il suono inquietante delle unghie su una lavagna. Questo è esattamente ciò che è un ASMR correlato ad un suono. Non ha niente a che fare con i suoni tipici di una voce “sussurrata”.
L’ASMR ha chiaramente una spiegazione evolutiva: la necessità per un essere umano di riconoscere al più presto un “pericolo”, e questo tipo di suono naturale può essere un buon anticipatore.
Dato che al suono di una voce sussurrata non c’è legato nessuno stimolo di sopravvivenza, direi che proprio non si può parlare di ASMR.

C’è chiaramente una connessione tra una voce rilassante e gli esseri umani, ma in realtà questa relazione, questo stimomo, viene chiamato “imprinting”, per essere più specifici “imprinting sonoro”.

Tutti probabilmente sentito parlare dello scienziato Pavlov e dei suoi studi con i cani. Nel 1900, ha dimostrato che un cane può essere addestrato ad associare, cioè a subire un “imprinting”, un suono all’idea del cibo. Ogni volta che il cane sente il suono associato al cibo, anche se il cibo non è presente, inizia una serie di processi autonomi che lo preparano a ricevere il cibo: iniziare a salivate e iniziare a richiedere liquidi digestivi, e probabilmente anche a scodinzolare!

Lo stesso può accadere agli noi esseri umani. Quando voi eravate in fasce, se i vostri genitori usavano la loro voce come uno stimolo sonoro ripetuto, associandolo ad un particolare momento della vostra vita, allora potreste essere stati vittima di un imprinting.

Un esempio di cui probabilmente tutti siamo “vittime” è il suono dell’acqua corrente di un rubinetto. Molti di voi, sentendo questo rumore, proveranno un irresistibile stimo ad andare in bagno. Perché? Perché da piccolissimi i nostri genitori ha prodotto un suono sibilante ‘shhhhhhhhh’ per stimolare la nostra pipì. E’ in quel preciso momento che si è subito un imprending sonoro che oggi è difficilissmo cancellare.

Lo stesso vale per un suono rilassante, ma solo se siete stati tra i fortunati bambini che sono stati messi a dormire da genitori che vi parlavano voci sussurrate. Ecco perché la TV spiega che solo “pochi” possono essere colpiti da questo ASMR. E suppongo che lo spettatore veramente colpito dallo spot venga messo in uno stato di presonno, e non in uno stato di ricerca di “birra”. Quello che può accadere invece è l’associazione all’idea di avere una birra all’idea di un bel pisolino.
Un disastro totale in termini di pubblicità, ma la gente che ha organizzato questo impatto mediatico aveva come obiettivo quello di avere notizie “false” che amplificassero i loro effetti commerciali.

Questo effetto addormentate è il motivo per cui ci sono molte persone che “guardano” su youtube i video con voci sussurrate: vogliono semplicemente dormire, e probabilmente si addormentano, lasciando il video di youtube che gira a vuoto!

Un’ultima parola, da una vocal coach di cui ti puoi fidare.
Una voce che sussurra può essere la voce più pericolosa che possiamo produrre. Chiaramente pericolosa per le nostre corde vocali. Ci vuole un esperto Vocal Coach per sradicare l’idea che una voce “ariosa” è una voce “sexy”, soprattutto quando il film continua a lasciarci “imprimere” questa idea.
Una voce ariosa è semplicemente una voce ariosa e disidratata le corde vocali.
Una voce sexy è qualcosa di diverso!

Lascia un commento