Vocal Coaching US/UK/AU
+39 0331/1816160
  • Video Testimonianza di Mimmo dei Simus

Video Testimonianza di Mimmo dei Simus

Pochi Vocal Coach al mondo sono in grado di promettere la capacità gestire i suoni gutturali, come il Growl o lo Scream, senza di fatto distruggersi le corde vocali. Io scelgo sempre con cautela con chi lavorare, e sono ancora più minuziosa quando mi vengono chiesti questi stili vocali estremi.

Ecco la video testimonianza di Mimmo, cantante dei Simus, che riporta la sua esperienza con il metodo Inborn Voice.


Se il video ti ha colpito, lascia un commento.

Ecco la trascrizione dell’intera testimonianza:

Ciao a tutti
Sono Mimmo D’elia e sono il cantante dei SIMUS, una band italiana di genere Alternative Metal. Ho iniziato a cantare come tutti quanti da ragazzino, in maniera amatoriale quando andavo a scuola coi miei compagni di classe che suonavano alcuni strumenti musicali.

All’inizio mi divertivo ad imitare le voci di cantanti affermati. Alcune persone mi dicevano che comunque ero portato ed ero bravo, che avrei dovuto continuare ad educare la voce, a studiare, se ero interessato a fare il cantante.

Da quando ho conosciuto Mylena nel 2010, col suo metodo Inborn Voice, sono scomparse tutte quelle problematiche che avevo all’inizio, quando durante le mie performances, soprattutto dal vivo, mi accadeva spesso arrivare a fine concerto ed avere pochissima voce.

Quindi succedeva che avevo perso la voce durante l’esibizione o comunque di eseguire i primi due o tre pezzi in una certa maniera, in maniera quasi ottimale, per poi attivare ai pezzi successivi in maniera molto scarica, quindi non riuscire ad eseguirli alla perfezione.

Grazie a Mylena ho imparato l’importanza della respirazione, di quanto sia importante l’approccio psicofisico ad una performance live.

Altre cose che sono migliorate sono la resistenza, riuscire a cantare in una certa maniera durante tutta la performance dal vivo.

L’Inborn Voice è un metodo che si plasma sull’esigenza, sulla personalità del singolo cantante ed è quello ho cercato per tanti anni perché studiando sentivo che mancava sempre qualcosa, un approccio un po’ più aperto, a 360°.

La mia esigenza era quella di riuscire a fare, a cantare, all’interno magari dello stesso pezzo, sia parti in Growl, in Scream, sia parti di cantato pulito, quindi necessitavo di una grandissima elasticità.

Grazie al metodo ti Mylena, la mia voce è diventata molto più elastica, riesco a fare questi passaggi col minimo sforzo per le corde vocali, e riesco ad essere consapevole in ogni istante di quello che sto facendo con la voce, quindi c’è una consapevolezza maggiore della vocalità mentre si canta.

Questi sono dei punti, secondo me, fondamentali per chiunque voglia avvicinarsi non soltanto al mondo del canto, ma per chi deve parlare in televisione, chi deve parlare in radio.

La consapevolezza della propria voce in ogni istante è una cosa importantissima.

Di sicuro, grazie al percorso fatto finora con Mylena sono arrivato alla registrazione del secondo album dei SIMUS, Vox Volt, uscito a febbraio 2015 per la BakerTeam Records. Sono arrivato alla registrazione di questo album in maniera molto più serena, più tranquilla e senza le paure che avevo quando la band ha registrato il primo lavoro nel 2010.

Il mio percorso continua, e sono grato, ovviamente, a tutto quello che fino ad adesso ho ottenuto grazie ad Inborn Voice.

Ciao a tutti!

Lascia un commento