Vocal Coaching US/UK/AU
+39 0331/1816160
  • Autismo e Inborn Voice: una nuova terapia

Autismo e Inborn Voice: una nuova terapia

autism-stacking-cans_2nd_edit

Cos’è l’Autismo?

L’autismo è un disturbo dello sviluppo cognitivo che può influire anche sulle capacità comunicative e di socializzazione. Negli Stati Uniti questa diagnosi è spesso allargata anche a casi minori, indicando un autism spectrum disorder (ASD). Le persone oramai cresciute che dimostrano un ASD generalmente mostrano questi tratti caratteristici:

  1. Ripetono continuamente comportamenti semplici, come allineare o impilare oggetti
  2. Non sentono la necessità di socializzare e non hanno piena consapevolezza del proprio corpo

Il problema più importante che affligge chi sviluppa una ASD è proprio la difficoltà di linguaggio, che poi porta ad una spirale negativa che porterà solo a richiudersi a riccio.

Una persona autistica potrebbe: 

  1. Non parlare affatto
  2. Emetterei piccolo suoni come squittii o miagolii
  3. Ripete frequentemente suoni o parole sentite dagli altri
  4. Vocalizzare indistintamente
  5. Parlare con una voce del tutto distaccata e priva di espressività
  6. Avere difficoltà a giocare con le parole
  7. Avere scarsa comprensione dell’uso simbolico delle parole

Come è facile immaginare, tutte queste difficoltà portano chi ne è affetto a incontrare lentezza e ostilità all’apprendere qualunque altra cosa sia trasmissibile attraverso il linguaggio. Occorre insegnare loro, in un modo innovativo e adatto, come migliorare l’espressività della voce, del corpo, del volto e di tutto il resto. Questo è il momento dove Mylena Vocal Coach ed il metodo Inborn Voice scendono in campo per migliorare la qualità di vita di che è soggetto ad autismo e di chi gli sta attorno.

Inborn Voice è radicalmente diverso dalle tradizionali terapie logopedisti che attualmente in uso:

  1. Ci teniamo moltissimo a che il bambino non abbia la percezione di essere “sbagliato”. Quindi quando occorre osservare o intervenire sul bambino, lo facciamo sempre in casa sua.
  2. Iniziamo sempre ad osservare le cose passivamente per valutare se e come il metodo Inborn Voice può essere d’aiuto. In caso affermativo, iniziamo a lavorare sui genitori. Questa è la prima rivoluzione del metodo, infatti è inutile insegnare qualcosa al bambino che poi non potrà apprendere dai genitori. Insegnando ai genitori, il bambino avrà possibilità di usufruire di più ore di “buona comunicazione”.
  3. Valutiamo i progressi, sempre passivamente, lasciando sempre il compito formativo ai genitori. Solo quando il bambino è sufficientemente grande e consapevole, potrà iniziare la formazione personale diretta.

Ecco alcuni benefici del metodo Inborn Voice rispetto alla logopedia tradizionale:

  1. I genitori possono vedere dei risultati anche già nella prima settimana, specialmente con i bimi più piccoli.
  2. I bambini iniziano a dimenticare di essere “sbagliati” e iniziano a percepirsi come “perfetti” o persino “speciali”.
  3. I bambini inizieranno naturalmente ad interagire con I coetanei, entrando in una spirale positiva.
  4. I bambini iniziano a sviluppare una migliore consapevolezza di se e dello scorrere del tempo.

Le ricerche in corso stanno dimostrando che il metodo Inborn Voice può essere molto efficace in tutti i casi di autismo, specialmente se si interviene in giovane età, quando i neuroni specchio sono ancora al massimo della loro attività.

Contattate Mylena per approfondire questo delicato discorso in privato


Ecco un video casuale tratto dal canale Youtube di Mylena Vocal Coach



Scarica gratuitamente l'ebook "L'arte di mantenere sana la voce"

L'arte di mantenere sana la voce

Non perdere l'opportunità di scaricare gratuitamente uno dei libri di Mylena Vocal Coach "L'arte di mantenere sana la voce", libro attualmente in vendita in tutte le librerie, del tutto gratuitamente!
Il libro, composto da 100 pagine include: 

  • Le cinque regole d'oro di Mylena Vocal Coach
  • 28 Consigli pratici
  • 25 Testimonianze


Un commento

  1. DmitrievskijDOf-Reply
    17 Agosto 2018 at 9:10

    Grazie per avere dato una nuova speranza!

Lascia un commento

Fai clic qui per annullare la risposta.